Seguici

Icona-facebook Icona-twitter Icona-google+

domenica 28 settembre 2014

Pet sematary (1989)

Come prefazione devo dirvi che questo film è tratto dall'omonimo romanzo, del più grande (A mio parere) scrittore horror Stephen King.
La trama del film racconta di un uomo Louis Creed che viene nominato medico di una scuola in un piccolo centro del Maine, si trasferisce con la moglie Rachel e due bambini Ellie e Gage in una villetta in campagna, situata ai margini di una strada statale, percorsa giorno e notte da grossi camion. Vittime di questo pericoloso traffico sono in genere animali, come cani e gatti, che vengono facilmente travolti, e per i quali i bambini hanno creato un piccolo cimitero particolare.

Storia narrata

*****
Certamente non inserisce nel film tutti i particolari inquietanti che utilizza Stephen King, nel suo libro, ma la storia è sufficientemente narrata, anche se avrei aggiunto qualche spezzone in più.

Effetti speciali e trucco:

******
Per essere un film fatto nel '89 si può dire che ha degli effetti speciali adeguati e nonostante non siano moderni sono adeguatamente usati per non esagerare e diventare uno splatter.
Da notare l'ottimo utilizzo delle angolazioni e delle luci per gli occhi del gatto, e l'abilità dei truccatori nel trasformare un uomo in un corpo in putrefazione e sopratutto per quanto riguarda la sorella

Qualità del film: 
******
Il film ha una qualità eccezionale pensando all'età in cui uscito, considerando anche il libro da cui è stato tratto .

Tensione:
*****
Più che tensione per questo film si può parlare di paranoia cioè, è un film che mette i brividi se si pensa che c'è una linea sottilissima dalla sanità alla pazzia.

W L'HORROR.

Nessun commento:

Posta un commento

aggiungi qui il tuo commento! =)